Zoom

Current Zoom: 100%

Fare le stesse opere di Gesù

Giovanni 14:12 : In verità, in verità vi dico: chi crede in me farà anch'egli le opere che io faccio; anzi ne farà di più grandi di queste, perché io vado al Padre.

Gesù é il nostro esempio. Se non avesse fatto miracoli pochi lo avrebbero seguito. In seguito al suo parlare del regno di Dio, a come lo ha manifestato sulla terra, Egli ha cominciato a predicare e a farsi amici tra la folla e nemici tra i religiosi. Seguire l’esempio di Gesù oppure fare in modo diverso ?

Pensiamo a Marco 16:17-18 E questi sono i segni che accompagneranno quelli che hanno creduto: nel mio nome scacceranno i demoni, parleranno nuove lingue; prenderanno in mano dei serpenti, anche se berranno qualcosa di mortifero, non farà loro alcun male; imporranno le mani agli infermi, e questi guariranno

I miracoli non sono la cosa più importanti da fare ma bisogna predicare il vangelo e manifestare il regno di Dio sulla terra. Non rimaniamo fermi ad aspettare mentre il nemico agisce. Gesù ci chiama ad investirci affinché le cose cambiano.

Paolo dice in Efesini 6:12 : poiché il nostro combattimento non è contro sangue e carne, ma contro i principati, contro le potestà, contro i dominatori del mondo di tenebre di questa età, contro gli spiriti malvagi nei luoghi celesti

Paolo ci parla di combattimento. Nella Bibbia si parla di leone e agnello, di sacerdoti e di re : sacerdote nei confronti di Dio, verso l’alto e re nei confronti del mondo spirituale, verso il basso.

Distruggere le opere del diavolo spontaneamente o aspettare di incrociare il diavolo per manifestare il regno di Dio ? Non si tratta di fare una campagna per scacciare i demoni ma nei luoghi dove vivo, lavoro e dove passo, io li lego o li attacco se sento che vogliono impedire che il regno di Dio si manifesti.

Commenti

Aggiungi un commento

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.