Zoom

Current Zoom: 100%

salvezza

Il diavolo conosce la dottrina giusta

Si può entrare in cielo con molte false dottrine ma non senza amore. La dottrina giusta non è il segno distintivo di coloro che sono salvati perché il diavolo conosce esattamente, anche infallibilmente e molto meglio di qualsiasi essere umano, qual’è la dottrina giusta.

Sperimentare l'amore di Dio nel cuore è l’inizio della vita cristiana. Ed è da questo punto di partenza che, nell’amore per Dio e per il prossimo, la fede personale può e deve esercitare i suoi effetti.

John Wesley

Il battesimo non salva né cancella i peccati

Alcuni credono che il battesimo salva e cancella i peccati ora il perdono dei peccati avviene sulla base di quanto si crede, non in seguito a un atto: se credi sarai salvato, se ti ravvediti sarai perdonato.

Il battesimo: testimonianza o identificazione?

Il battesimo non è una testimonianza ma bensì l’identificazione alla morte e alla risurrezione di Cristo.

Perché la predestinazione non è accettata

Nella Bibbia si parla di predestinazione, un termine che però è utilizzato a torto per dire che Dio ha predestinato certe persone alla salvezza mentre altre sono predestinate alla perdizione, qualunque sia il loro comportamento sulla terra.

Alcuni credono a questa dottrina ma molti non ci credono e non vogliono approfondire l’argomento perché vogliono fondarsi piuttosto sul loro ragionamento: come sarebbe possibile infatti che un Dio buono condanni certe persone malgrado i loro sforzi sulla terra.

Comprendere il sacrificio di Gesù secondo Isaia: perdono e guarigione

Per comprendere il sacrificio di Gesù non dobbiamo guardare soltanto cosa è avvenuto alla croce ma dobbiamo vedere dapprima il pensiero di Dio stesso: per fare questo basta leggere quanto Egli aveva rivelato circa 700 anni prima al profeta Isaia.

Essere scelto da Dio, l’esempio di Paolo

Si può essere scelti da Dio fin da prima della nascita ma continuare a vivere nel peccato e a comportarsi male, non sapendo di essere l’eletto di Dio.

Abbiamo a tale scopo l’esempio di Paolo il quale perseguitava e devastava con zelo la chiesa di Colui che lo aveva già scelto, non sapendo di essere scelto da Dio e non avendo accettato il sacrificio di Gesù.

Gesù salva

Molti sanno che Gesù salva ma ci sono molti punti di vista diversi riguardo a quella che è la salvezza e riguardo a quella che è la volontà di Dio.

Molte dottrine sono nate basandosi su alcuni o su altri versetti ma alcuni passi non sono conosciuti da tutti e pochi ne parlano perché l’argomento è molto sensibile tra i credenti ed ha causato molte divisioni nelle assemblee

La salvezza: volontà dell’uomo o scelta di Dio?

Per molti la salvezza è una scelta dell’uomo il quale può accettare la grazia di Dio oppure rifiutarla. Ragionando così l’uomo sarebbe in competizione con Dio avendo la scelta per la sua vita spirituale dopo la morte e Dio non sarebbe più Onnipotente.

La realtà è alquanto diversa perché l’uomo ha soltanto la scelta per quanto riguarda la sua vita terrena: ha la scelta tra il bene o il male.
Per quanto riguarda la vita dopo la morte, la scelta dipende da Dio il quale è sempre Onnipotente e può decidere chi debba essere salvato e chi debba essere perduto.

Abbonamento a RSS - salvezza